Coordinamento delle Biblioteche Speciali e Specialistiche di Torino

Il CoBiS, Coordinamento delle Biblioteche Speciali e Specialistiche dell’Area Metropolitana Torinese è stato istituito il 18 giugno 2008 per creare una rete territoriale condivisa. Le biblioteche aderenti oggi sono 66, appartenenti a istituti, accademie, centri, musei. L’attività del CoBiS, caratterizzato da una gestione dal basso, si basa su alcuni gruppi di lavoro: Soggettario: si confronta sui criteri di soggettazione e

Read More

Prossime riunioni

La prossima riunione del CoBiS avrà luogo il 14 settembre 2021 alle ore 10,00 in presenza se possibile oppure da remoto su Meet.

Scoprire i viaggi letterari con il catalogo CoBiS LOD

Scoprire i viaggi letterari con il catalogo CoBiS LOD

Negli ultimi anni grande è stato l’impegno accademico nello studio di contenuti letterari che avessero come tema centrale il viaggio come esperienza che completasse in modo concreto l’attività di formazione. Il viaggio, inteso in senso culturale, è stato documentato da studiosi sia di natura umanistica sia scientifica ed è diventato nel tempo occasione necessaria come fonte di ispirazione, convergenza di

Read More

Digitalizzazioni in LOD:  come cercare le edizioni digitalizzate del CoBiS con SPARQL

Digitalizzazioni in LOD: come cercare le edizioni digitalizzate del CoBiS con SPARQL

Nel contesto del progetto “CoBiS Digital Library & Archives”, avviato nell’aprile 2018 grazie al finanziamento della Regione Piemonte, sono stati digitalizzati fondi bibliografici e archivistici appartenenti alle raccolte di 17 istituti afferenti al CoBiS, di cui 12 aderenti al CoBiS LOD e con la Biblioteca civica Centrale di Torino come ente capofila. L’obiettivo principale del progetto è stato agevolare la

Read More

Interrogare i dati catalografici del CoBiS LOD con SPARQL

Interrogare i dati catalografici del CoBiS LOD con SPARQL

Dopo aver raccontato le scelte ontologiche per la descrizione del progetto nell’articolo le ontologie e la struttura dei dati catalografici del CoBiS LOD, l’obiettivo è apprendere come è possibile scoprire la struttura dell’ontologia nello specifico interrogando con il linguaggio SPARQL l’endpoint  del CoBiS a partire da nessuna informazione di base.  Cos’è SPARQL SPARQL (SPARQL Protocol and RDF Query Language) è un

Read More

Le ontologie e la struttura dei dati catalografici del CoBiS

Le ontologie e la struttura dei dati catalografici del CoBiS

Secondo le best practices dei Linked Open Data, per pubblicare e collegare tra loro collezioni di dati strutturati attraverso il web, è necessario trasformare i dati secondo una struttura standard e un modello di dati specifico per il dominio di riferimento, attraverso una sintassi RDF e le ontologie. In questo modo, i dati non saranno più leggibili soltanto per gli umani, ma anche

Read More

Arricchire i dati bibliografici con SPARQL e i Linked Open Data

Arricchire i dati bibliografici con SPARQL e i Linked Open Data

Query federate, interlinking e data visualization per conoscere meglio il catalogo del CoBiS In conformità agli standard proposti dalla comunità Linked Open Data, i dati catalografici delle biblioteche aderenti al progetto LOD del CoBiS sono esposti tramite un endpoint SPARQL pubblicamente accessibile (https://dati.cobis.to.it/sparql) e configurato per supportare le query SPARQL federate. I grafici di questo percorso visualizzano i risultati di query formulate secondo la

Read More

Ad ogni pianta il suo nome

Ad ogni pianta il suo nome

Carlo Allioni tra medicina e botanica nel ‘700 piemontese “…ei volse l’animo allo studio della medicina, benchè l’indole sua lo traesse alla contemplazione delle cose naturali (…) egli sapeva discernere ogni pianta delle molte che crescono nei bei dintorni della città di Torino.” Vite e ritratti di sessanta piemontesi illustri (1824) Quanti di noi ricorrono a rimedi naturali, ad estratti di

Read More

L’origine del futuro

L’origine del futuro

 Il Piemonte nella storia dell’informatica e la P101 “… gli innovatori hanno vita difficile, perché sono e rischiano di restare soli. Hanno infatti sicuramente l’opposizione dei conservatori, e, assai tiepidamente, l’appoggio di altri innovatori, sia perchè il futuro non è mai così chiaro sia perchè un difetto diffuso tra gli innovatori è quello di non essercene due che la pensano

Read More